Madonie: sul Monte Mufara dalla Notte al Giorno!

1203
“…l’incanto di ritrovarsi al centro del mondo, abbracciati da tutte le vette delle Madonie, dal cielo azzurro e con tutta la Sicilia ai tuoi piedi…”

Una “scaminata” da sogno, con le ciaspole, di notte, sulla neve fresca di Piano Battaglia…

Partenza alle cinque del mattino dal rifugio Marini, dove ho comodamente pernottato, per arrivare a vedere l’alba dalla cima…
Prima della “scalata” qualche scatto notturno sul pianoro di Piano Battaglia, dove tutto è incorniciato da un’incredibile cielo stellato e dalla luna quasi piena, che fa brillare le montagne innevate nella notte!

La prima sorpresa viene dal bosco dietro la chiesetta “Madonna delle Nevi”, ed è una simpatica Volpina che di nascosto mi segue e mi spia mentre scatto verso il cielo…
Curiosa ma prudente, si lascia illuminare dalla torcia ed avvicinare di qualche metro, tanto da potergli rubare un etereo ritratto molto mosso ed altrettanto emozionante!

La acchianata con le ciaspole (racchette da neve) parte dal Campo Scuola “La Marmotta” e prosegue lungo la pista da sci “Paolo Borsellino”, in mezzo alla meravigliosa Faggeta che copre tutto questo versante del Mufara.
Caricato come un mulo di zaini, macchine fotografiche, cavalletti e snowboard (per la discesa) sono in estremo ritardo e così mi fermo ad aspettare l’alba alla prima curva dove si apre un panorama da sogno su tutte le Madonie orientali, su mezza Sicilia e con l’Etna sullo sfondo a completare l’incredibile scenario!
Aspetto un pò e finalmente ecco il Sole, spunta un pò più a destra dell’Etna e, insieme a particolarissime formazioni nuvolose proprio sopra il vulcano, e mentre sotto di me è tutto coperto dalle nuvole, mi ritrovo di fronte ad un’alba come poche altre… FAVOLOSO!

C’è più luce adesso, ricomincio la salita deciso ad arrivare in cima. Salgo accompagnato dal sole, ma mi fermo un pò prima della vetta. Neve tropo alta, spesso ghiacciata, pendenza troppo “pendente”, e il mio carico troppo “carico” che non mi da sicurezza.

E’ comunque un successo emozionante, sono in cima al Mondo! Davanti a me, anzi sotto di me, tutte le Madonie, Il Monte Carbonara (seconda vetta più alta della Sicilia), la valle del Fiume Imera, Piano Zucchi, il Mar Tirreno e tutta la Sicilia Orientale…

Torno giù felice, appagato e contento, ma sempre di ciaspole.
La discesa in snowboard mi sembra tropo pericolosa e preferisco invece mettere la tavola e divertirmi a fare “quattro salti” solo dopo essere tornato a valle al campo scuola La Marmotta!

Per Informazioni su Trekking e ciaspolate sulle Madonie, vi invito ad andare sul sito: PIANOBATTAGLIA.IT!

Piano Battaglia e il Monte Mufara sono esattamente al centro del Parco delle Madonie, compreso tra la Valle del fiume Imera Settentrionale e quella del Pollina. Comode arterie stradali servono la rinomata località di villeggiatura che si trova a poca distanza dal capoluogo siciliano.

Il Sentiero:
L’ascesa al Monte Mufara è abbastanza semplice in normali condizioni e invece molto impegnativa in inverno dove ci si trova a camminare su spesse coltri di neve (a volte ghiacciata) e ha come partenza il pianoro di Piano Battaglia (1570 m), per un dislivello di circa 300 metri.
Il percorso parte dagli impianti di risalita (per ora non funzionanti) e sale attraverso una bellissima e fitta faggeta seguendo, per buona parte, le vecchie piste da sci…

Mappa con Percorsi e Luoghi principali:

Arrivare in Auto:
Piano Battaglia e tutto il complesso di monti che la incorniciano, si può raggiungere sia da nord che da sud, a seconda della nostra provenienza:

Dall’autostrada A19 Palermo-Catania, uscendo ad uno di questi svincoli:

  • Uscita “Buonfornello”, da dove percorrendo la SS113 si raggiunge Campofelice di Roccella, e da lì Collesano, Piano Zucchi e Piano Battaglia.
  • Uscita “Scillato”, e proseguire per Polizzi Generosa e Piano Battaglia.
  • Uscita “Tremonzelli”, da dove percorrendo la SS120 in direzione Castellana Sicula, prima di giungere nell’abitato, si imbocca la SP119 in direzione di Polizzi Generosa e Piano Battaglia.

Dall’autostrada A20 Messina-Palermo, uscendo allo svincolo di “Castelbuono-Pollina”, quindi raggiungendo il paese di Castelbuono e da lì per Isnello e Piano Battaglia.

[mapsmarker marker=”10″]

Scheda Tecnica e Download Tracce:

Lunghezza Percorso (a-r):3,5 km
Tempo di percorrenza (a-r):2 ore / 3,5 sulla neve
Dislivello approssimativo:300 m
Altitudine massima (slm):1865 m
Periodo Migliore:Ciaspolata da Gennaio a Marzo
Note Varie: Necessarie Buone Condizioni Meteo
DOWNLOAD:

Scarica la traccia GPX

Scarica la traccia KML

Apri in GoogleMap