IL CASO
da Palermo si vede il Vulcano Etna, ma nessuno ci vuol credere!

FOTO INCRIMINATA:
Il vulcano Etna fotografato dalla spiaggia di Mondello Valdesi (Palermo), in questa mia foto e in tantissime altre foto fatte da altri..

Etna vista da Palermo

PREMESSA
La maggior parte delle persone, dalla cultura di infimi livelli, mi prende di volta in volta per imbroglione, o burlone, o fotomontaggiatore, o per forza di cose deve essere un’altra montagna che però nessuno sa dirmi quale essa sia…
E non è che ce ne sono così tante in Sicilia di montagne così alte e a forma di cono, con la neve di sopra e con lo “sbuffo” di fumo…. ufff!
In rete e sui quotidiani sono uscite varie spiegazioni, fatte dai professoroni secchioni dell’università, con paroloni ed argomentazioni sempre troppo serie e scientifiche, che servono solo a continuare a non far capire nulla e questi “increduloni” un pò ignoranti.
In effetti basterebbe semplicemente vedere una foto fatta a Mondello in cui si vede l’Etna per affermare con certezza e accettare automaticamente che da Mondello si vede l’Etna. Chi si OPPONE già in partenza a questa veloce, diretta e palese prova visiva è già affetto da gravissima ottusità, e difficilmente sarà in grado di recepire ed accettare qualsiasi altro tipo di spiegazione più o meno scientifica…

MA RISOLVIAMO IL CASO…
Proviamo ugualmente a chiarire con prove scientifiche più popolane ed accessibili, con spiegazione e disegnini da scuola elementare, e senza tirare in ballo esagerazioni scientifiche quali il clima, le stagioni o la curvatura terrestre.

A molti basterà la seguente immagine tridimensionale (sviluppata in Google Earth) in cui la retta che unisce la spiaggia di Mondello con la vetta dell’Etna passa ben al di sopra di tutte le formazioni montuose che si trovano sulla proiezione della linea stessa: in pratica l’Etna è così alta che le montagne di mezzo non riescono a coprire la vista della cima del vulcano da Mondello…

Etna vista da Palermo Grafici - 3

 Qui, meglio ancora, sviluppiamo l’immagine precedente con una diversa prospettiva.. tirata la linea che unisce i due punti in questione e trovate le quote dei punti più elevati da essa attraversati e creato un grafico a barre delle relative quote, ho ottenuto una immagine più leggibile e tecnicamente “intoccabile” che dimostra chiaramente che nessuna collina, montagna, albero, o campanile si frappone alla vista dell’Etna dalla spiaggia di Mondello!!!

Etna vista da Palermo Grafici - 1

SI, MA E’ TROPPO LONTANO…
A chi, non ancora contento, pensa che comunque l’Etna sia troppo lontana da Palermo e che quindi non si potrebbe vedere, presento quest’ultima foto con le principali distanze in linea d’aria.

Etna vista da Palermo Grafici - 2

L’immagine presenta le distanze da Palermo all’Etna e ad alcune isole Eolie dato che proprio queste isole sono molto spesso visibili da Palermo specialmente al mattino. (I miei album sono piene di queste foto con le Eolie viste da Palermo).
Il paragone dimostra chiaramente che in ottime condizioni di visibilità e cielo terso la vista del vulcano è assolutamente possibile…

Se pensate ancora che sia troppo lontana, vi RICORDO che ad occhio nudo noi “umani” siamo in grado di vedere le stelle a milioni di anni luce di distanza, il sole a 149.000.000 km, la luna a 384,000 Km, i satelliti artificiali larghi 3 metri in orbita a 1000 km, etc etc… perchè allora non dovremmo poter VEDERE una cosa ENORME alta 3000 e passa metri che sta a soli 160 Km e che non è nascosta da nulla?

ALTRE FOTO DELL’ETNA VISTO DA PALERMO:

Ah.. un’ultima precisazione per quelli che dicono che Palermo guarda a Nord e l’Etna sta ad Est… State sbagliando nuovamente.
Il golfo di Palermo guarda più o meno in direzione Nord-Est e il golfo di Mondello anche e, nell’ultimo tratto dal Charleston alla piazza, guarda esattamente verso Est.
E ad Est della Sicilia ci sta Catania e il nostro piccolo simpatico Vulcano!

BASTA POCO CHE CE’ VO’????

PICCOLI APPROFONDIMENTI:

  • Se volete altre info più scientifiche e “matematiche” andate a studiare qui: WIKIPEDIA “ORIZZONTE”
  • Se nella foto l’Etna vi sembra troppo vicina, quasi surreale, è semplicemente perchè lo schiacciamento dei piani dovuto alla lunghezza focale del teleobiettivo “molto potente” fa sembrare ancora più vicino il vulcano ai luoghi più vicini!!!
  • Etna maschio o Etna Femmina???
    Sicuramente “Etna” è un nome maschile in base alle regole della grammatica italiana, essendo un Monte o anche un Vulcano, ma non secondo la grammatica siciliana: “a Muntagna”, la terra, l’irruenza è FEMMINA!
    Leggo su internet: “Aitna” era una atavica divinità greco-siciliota, figlia di G
    ea e Urano o di Briareo (secondo Alkimos). Simonide inoltre racconta di LEI riferendosi al suo ruolo di arbitro nella disputa tra Efesto e Demetra per il dominio della Sicilia. Accoppiandosi con Zeus o forse con lo stesso Efesto la Dea generò i Palici, venerati presso l’antica Palikè (Mineo). Inoltre anche Pindaro parla di Aitne al femminile nelle sue Odi Pitiche. Infine non è un caso che in greco ê Aitnê sia sostantivo femminile (visto l’articolo) della I coniugazione.”
    Ma a prescindere da tutto questo, nell’ideologia, nelle tradizioni, nei modi di dire dei Siciliani tutti, l’Etna è sempre stata femmina!